Monaci Benedettini Silvestrini

San Silvestro in Montefano, Fabriano

Presentazione volume (26 giugno 2015)

In una bella cornice di pubblico attento e interessato si è svolta a Fabriano, nel suggestivo Loggiato San Francesco, la presentazione del volume curato dal confratello don Ugo Paoli e dalla prof.ssa Manuela Morosin L'abbazia di San Vittore delle Chiuse. Antiche pergamene. Del complesso monastico sopravvive la chiesa, definita il «gioiello del romanico marchigiano», che si trova nei pressi delle famose Grotte di Frasassi nel territorio del comune di Genga. 

Le pergamene dell'abbazia, disperse in archivi italiani ed esteri, rivestono una capitale importanza soprattutto per Fabriano e per il suo territorio. Nel volume sono pubblicati 24 documenti dal 1007 al 1410 particolarmente significativi. 
In due pergamene è presente come testimone «frater Silvester» (fra Silvestro), fondatore dell'Ordine di San Benedetto di Montefano, oggi Congregazione Silvestrina. Il primo documento, del 1234, è l'atto di fondazione del primo convento francescano a Fabriano. Il secondo è un atto notarile del 1243, dove, oltre a fra Silvestro, figura in qualità di testimone anche fra Ventura di Ugolino, monaco dell'eremo di Montefano.

Loggiato San Francesco.
Al tavolo dei relatori (da sinistra): dott. Giuseppe Medardoni, sindaco di Genga; dott. Sergio Mustica; don Ugo Paoli; prof.ssa Manuela Morosin